Oscar 2019 – La categoria Miglior Cortometraggio

Cinque bellissimi lavori sono in lizza agli Oscar 2019 nella categoria Miglior Cortometraggio.

Un linguaggio affascinante e originale per raccontare storie incisive che spesso traggono la loro forza proprio dal formato cinematografico utilizzato per narrarle.

Lo scorso anno la statuetta fu aggiudicata dal film “The Silent Child” di Chris Overton e Rachel Shenton. Tra i film qui sotto riportati il vincitore di quest’anno.

Detainment

Regia: Vincent Lambe
Paese
: Irlanda

Due bambini di dieci anni sono trattenuti dalla polizia con l’accusa di aver rapito e ucciso un bambino piccolo. Una storia vera basata sul caso James Bulger, che nel 1993 sconvolse il mondo.

Fauve


Regia: Jeremy Comte
Paese: Canada

Ambientato in una miniera, il corto di Jeremy Comnte ha come protagonisti due bambini impegnati in un gioco apparentemente innocente, di cui la natura è la sola spettatrice.

Marguerite


Regia: Marianne Farley
Paese: Canada

Una donna anziana si ritrova a stringere un’amicizia particolare con la sua infermiera, che la ispira ad inseguire un desiderio mai realizzato. Per lei sarà l’occasione per fare pace con il passato.

Madre



Regia: Rodrigo Sorogoyen
Paese: Spagna

Mentre è in Spagna, nell’appartamento di sua madre, una donna riceve la telefonata di suo figli di sei anni, in vacanza in Francia con suo padre. Quello che segue è l’incubo di ogni genitore.

Skin

Regia: Guy Nattiv
Paese: Stati Uniti

In un piccolo supermercato, un uomo di colore sorride ad un bambino bianco dall’altra parte della cassa. Un gesto così spontaneo ed innocuo scatena una lotta tra bande dai risvolti inaspettati.

Alberto Pinto,Blogger dall’indole geniale e creativa. Attento, divertente, pungente, appassionato di musica, cinema e tutto ciò che è comunicazione. Penna originale e ironica, mai banale. Sempre pronto a buttar l’occhio al di là delle apparenze, dove gli altri non sempre guardano.

Commenti