Oscar 2018 – La categoria Migliore Colonna Sonora

Affascinante, prestigiosa e competitiva. La categoria riservata alla Migliore Colonna Sonora è una delle più agguerrite e raffinate degli Oscar 2018.

Non serve ricordare quanto la musica possa essere determinante per la consacrazione di un film nel cuore del pubblico. L’identità di un’opera filmica, infatti, passa anche dal magico connubio creato tra le immagini e la colonna sonora, un unico in grado di fissarsi nell’immaginario e nella memoria di tutti. È la forza delle emozioni.

Se nel 2017 l’Oscar non poteva che finire nelle abilissime mani di Justin Hurwitz, per premiare il magnifico lavoro svolto con “La La Land”, quest’anno la gara è più che mai aperta. Cinque straordinarie personalità artistiche corrono per la statuetta. Tra storici avversari, esordienti nella categoria e una vera e propria leggenda, che vanta ben 51 candidature agli Oscar, conosciamo più da vicino i nominati per il 2018.

DUNKIRK

Titolo originale: Dunkirk
Regia: Christopher Nolan
Cast: Tom Hardy, Cillian Murphy, Mark Rylance, Kenneth Branagh, James D’Arcy, Harry Styles
Colonna Sonora:  Hans Zimmer
Paese: Regno Unito, Stati Uniti, Paesi Bassi, Francia
Uscita italiana: 31 agosto 2017
Nomination agli Oscar 2018: 8

Una colonna sonora lievi e profonda, quasi a fare da contrasto al rumore della guerra e dell’attesa impaziente per una salvezza sempre più lontana. Questo il tema musicale pensato da Hans Zimmer per accompagnare le vicende di “Dunkirk”. Una scelta insolita, diversa da ogni altro film di guerra precedente, che si è rivelata la soluzione vincente e intrigante per il lavoro di Nolan. Per Zimmer si tratta dell’undicesima nomination agli Oscar, che per ora ha vinto soltanto una volta con “Il Re Leone”, nel 1995.

 

IL FILO NASCOSTO

Titolo originale: Phantom Thread
Regia: Paul Thomas Anderson
Paese: Stati Uniti
Cast: Daniel Day-Lewis, Lesley Manville, Vicky Krieps, Camilla Rutherford, Bern Collaço, Richard Graham
Colonna Sonora:  Jonny Greenwood
Uscita Italiana: 22 febbraio 2018
Nomination agli Oscar 2018: 6

Importante, avvolgente e delicato è lo sfondo sonoro composto da Jonny Greenwood, artista internazionale e chitarrista dei Radiohead, per il film di Paul Thomas Anderson. Archi e pianoforte che arrivano dritti al cuore del pubblico, lasciando un retrogusto malinconico. Sonorità evocative che accompagnano gran parte delle scene e leggono nell’anima dei protagonisti, raccontandone emozioni e stati d’animo. Questo straordinario lavoro vale a Jonny Greenwood il piacere della prima candidatura da parte dell’Academy.

 

LA FORMA DELL’ACQUA

Titolo originale: The Shape of Water
Regia: Guillermo Del Toro
Cast: Michael Shannon, Sally Hawkins, Richard Jenkins, Michael Stuhlbarg, Octavia Spencer, Doug Jones
Colonna Sonora: Alexandre Desplat
Paese: Stati Uniti
Uscita italiana: 14 febbraio 2018
Nomination agli Oscar 2018: 13

È chiaro che la musica occupi un posto di prestigio nel raffinato lavoro di Guillermo Del Toro. Il lavoro di Desplat riprende quella stessa magia che pervade tutto il film, una favola atipica in cui non c’è bisogno di parlare per esprimere emozioni e sentimenti. Anche a questo serve la musica, poetica e delicata, ideale contraltare melodioso per le vicende narrate. Nona nomination agli Oscar per Alexandre Desplat, trionfatore nel 2015 con “Grand Budapest Hotel”.

 

STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI

Titolo originale: Star Wars: The Last Jedi
Regia: Rian Johnson
Cast: Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong’o, Andy Serkis
Colonna Sonora: John Williams
Paese: Stati Uniti
Uscita italiana: 13 dicembre 2017
Nomination agli Oscar 2018: 4

Vera e propria leggenda, il maestro John Williams ottiene quest’anno la sua cinquantunesima candidatura ai premi Oscar. Il suo tocco inconfondibile torna per regalare ancora una volta una colonna sonora eccezionale a quel meraviglioso universo che è “Star Wars”. Una poesia musicale innovativa e maestosa, che dona a questo cult un avvincente sottofondo musicale degno del suo nome. Williams ha vinto ben cinque volte la statuetta: Nel 1972 con “Il violinista sul tetto”, nel 1976 con “Lo Squalo”, nel 1978 con “Guerre Stellari”, nel 1983 con “E.T.” e nel 1994 con “Schindler’s List”.

 

TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

Titolo originale: Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Regia: Martin McDonagh
Paese: Stati Uniti, Regno Unito
Cast: Frances McDormand, Woody Harrelson, Sam Rockwell, Peter Dinklage, John Hawkes, Lucas Hedges,
Colonna Sonora: Carter Burwell
Uscita Italiana: 11 gennaio 2018
Nomination agli Oscar 2018: 7

“Soltanto” due, invece, le nomination in carriera per Carter Burwell,  che per il bellissimo film di Martin McDonagh ha pensato ad un tema musicale incisivo, il cui significato evocativo rimbomba nella mente e nel cuore dello spettatore per raccontare lo sfondo emotivo dei personaggi, la loro personalità oltre i fatti narrati. Una colonna sonora moderna, presente e intensa. Nella musica e nelle parole, sono brani che sottolineano ancora una volta la grande qualità ricercata nella realizzazione di quest’opera.

Leggi anche:
Oscar 2018 – Tutti i candidati
Oscar 2018 – La categoria Miglior Film
Oscar 2018 – La categoria Miglior Film Straniero
Oscar 2018 – La categoria Miglior Scenografia
Oscar 2018 – La categoria Migliori Costumi
Oscar 2018 – La categoria Miglior Trucco e Acconciatura 
Oscar 2018 – La categoria Miglior Documentario
Oscar 2018 – La categoria Miglior Cortometraggio Documentario
Oscar 2018 – La categoria Miglio Fotografia
Oscar 2018 – La categoria Migliori Effetti Speciali
Oscar 2018 – La  categoria Miglior Montaggio
Oscar 2018 – La categoria Migliore Canzone

Oscar 2018 – La categoria Miglior Montaggio Sonoro 
Oscar 2018 – La categoria Miglior Sonoro 

Alberto Pinto,Blogger dall’indole geniale e creativa. Attento, divertente, pungente, appassionato di musica, cinema e tutto ciò che è comunicazione. Penna originale e ironica, mai banale. Sempre pronto a buttar l’occhio al di là delle apparenze, dove gli altri non sempre guardano.

Commenti