Oscar 2018 – La categoria Miglior Trucco e Acconciatura

Talvolta, al cinema, la resa ottimale dei personaggi non può prescindere dal meticoloso e delicato lavoro di makeup artists e hair stylists.

Sono questi professionisti ad agire sul volto dell’artista, il biglietto da visita con cui il personaggio si presenta al pubblico, e a scriverne la storia direttamente sul viso in pellicole in cui quei precisi tratti non possono che essere determinanti e funzionali.

È il caso di “Suicide Squad”, film diventato cult anche per il trucco iconico dei suoi protagonisti, che nel 2017 ha assicurato l’Oscar al perfetto lavoro di Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson.

Quest’anno, altri tre meravigliosi film si sono contraddistinti per il pregio delle trasformazioni messe in atto in questo senso, giocandosi così l’Academy Award per il Miglior Trucco e Acconciatura. La categoria racconta inoltre grande fermento nel settore, con ben cinque candidati su sei alla prima nomination. Ecco di chi si tratta.

L’ORA PIÙ BUIA

Titolo originale: Darkest Hour
Regia:  Joe Wright
Cast: Gary Oldman, Kristin Scott Thomas, Lily James, Stephen Dillane, Ronald Pickup, Ben Mendelsohn, Nicholas Jones
Trucco e Acconciatura: Kazuhiro Tsuji, David Malinowski, Lucy Sibbick
Paese: Regno Unito
Uscita italiana: 18 gennaio 2018
Nomination agli Oscar 2018: 6

Si è molto parlato della grandissima performance di Gary Oldman nei panni di Winston Churchill, panni difficili da indossare non soltanto dal punto di vista metaforico, ma anche sul piano fisico e pratico. Un incredibile lavoro di makeup, a cui l’attore ha dovuto sottoporsi per diverse ore al giorno, è riuscito a trasformarlo completamente rendendolo irriconoscibile. Kazuhiro Tsuji, David Malinowski e Lucy Sibbick sono riusciti così a rendere un Winston Churchill fedele all’originale e soprattutto a marcare brillantemente l’espressività di un personaggio che ha conquistato i favori di pubblico e critica. Si tratta della terza candidatura per Kazuhiro Tsuji, la prima in carriera per David Malinowski e Lucy Sibbick.

 

VITTORIA E ABDUL

Titolo originale: Victoria and Abdul
Regia: Stephen Frears
Cast: Judi Dench, Eddie Izzard, Ali Fazal, Michael Gambon, Olivia Williams, Tim Pigott-Smith, Simon Callow
Trucco e Acconciatura: Daniel Phillips,  Lou Sheppard
Paese: Regno Unito
Uscita italiana: 26 ottobre 2017
Nomination agli Oscar 2018: 2

Essenziale, ma molto efficace, il lavoro sul trucco e sulle acconciature del film in costume “Vittoria e Abdul”, un lavoro eccezionale messo in atto con grande raffinatezza e che centra in pieno l’obiettivo di risaltare i tratti somatici ed espressivi sei personaggi, il loro fascino, ma anche la loro tensione emotiva. Ciò vale tanto per i protagonisti, quanto per i personaggi secondari, grazie ad un lavoro che ripone molta attenzione allo spettro cromatico utilizzato e, non per ultimo, al fattore storico. Nel caso della regina Vittoria, resa magnificamente da Judi Dench, non è da sottovalutare l’encomiabile cura delle acconciature, regali, eleganti e fedeli ai canoni dell’epoca. Sia per Daniel Phillips che per Lou Sheppard si tratta della prima candidatura agli Oscar.

 

WONDER

Titolo originale:  Wonder
Regia: Stephen Chbosky
Cast: Julia Roberts, Owen Wilson, Jacob Tremblay, Daveed Diggs, Mandy Patinkin, Sonia Braga, Ali Liebert, Emma Tremblay
Trucco e Acconciatura: Arjen Tuiten
Paese: Stati Uniti
Uscita italiana: 21 dicembre 2017
Nomination agli Oscar 2018: 1

Un trucco considerevole e importante è quello portato straordinariamente dal giovanissimo Jacob Tremblay, attore classe 2006 che sul grande schermo si è già fatto notare con grandi performance. Una di queste è certamente l’interpretazione in “Wonder”, in cui interpreta un ragazzino che porta quotidianamente il peso della sua malformazione facciale, segnata ulteriormente da una serie di operazioni e cicatrici. In questo caso, più che in altri, il trucco si rivela centrale nella trama del film, diventando di fatto il protagonista. È magistrale, dunque, il tocco di Arjen Truiten e il lavoro compiuto sulla pelle della giovanissima star. Un lavoro impegnativo sotto molti punti di vista, dal risultato delicato nonostante la sua marcatura, che regala a Tuiten la sua prima nomination nella storia degli Oscar.

Leggi anche:
Oscar 2018 – Tutti i candidati
Oscar 2018 – La categoria Miglior Film
Oscar 2018 – La categoria Miglior Film Straniero
Oscar 2018 – La categoria Miglior Scenografia
Oscar 2018 – La categoria Migliori Costumi 

Alberto Pinto,Blogger dall’indole geniale e creativa. Attento, divertente, pungente, appassionato di musica, cinema e tutto ciò che è comunicazione. Penna originale e ironica, mai banale. Sempre pronto a buttar l’occhio al di là delle apparenze, dove gli altri non sempre guardano.

Commenti